I sintomi della mancanza di ferro sono molto chiari: ci si sente stanchi, si ha spesso mal di testa, debolezza, si perdono i capelli e si è di cattivo umore. Con gli alimenti che contengono ferro potete migliorare questa situazione fastidiosa che vi tiene sotto tono.Curare la mancanza di ferro

Il ferro ha un ruolo importantissimo

Una mancanza di ferro non va mai sottovalutata proprio per il ruolo fondamentale svolto dal ferro: permettere al sangue di trasportare l’ossigeno agli organi.

Sono soprattutto le donne ad accusare mancanze di ferro e a sentirsi quindi perennemente stanche con il mal di testa a causa delle mestruazioni.

Il motivo per cui ci si sente così stanchi è che il cuore ricevendo meno ossigeno, è costretto a lavorare più in fretta. Questa situazione, che può trasformarsi in anemia, si può nettamente migliorare introducendo nella propria dieta alimenti ricchi di ferro e imparando a combinarli con altri cibi.

Il segreto sta nel combinare gli alimenti ricchi di ferro

Ci sono moltissimi alimenti che contengono ferro, ma non basta introdurli nella propria dieta. Bisogna saperli combinare, in modo da creare reazioni chimiche che permettano al nostro corpo di assimilare più ferro.

Molti non sanno che ci sono alcuni cibi che addirittura rallentano l’assorbimento del ferro e quindi magari vi mangiate un bel piatto di spinaci, ma lo unite ad uno di quei cibi che impediscono l’assorbimento del ferro e annullate tutto il vostro impegno nel mangiare cibi ricchi di ferro.

Gli alimenti che hanno questo effetto sono principalmente: Latte, latte di soia, tè, l’avena e crusca. Non significa che dovete eliminare questi cibi dalla vostra dieta ma mangiarli diversamente, ossia lontano dai pasti con alimenti che contengono ferro. Per esempio a colazione latte o tè e avena in modo da avere il tempo di digerire e a pranzo cibi ricchi di ferro come spinaci e noci.

In genere i cibi che impediscono l’assorbimento del ferro contengono acido fitico e polifenolo. Anche il calcio, tanto importante per le ossa delle donne,  potrebbe bloccare l’assimilazione del ferro, proprio per questo è fondamentale che impariate a combinare gli alimenti. Al contrario invece, se volete accelerare l’assimilazione del ferro, la vitamina C aiuta tantissimo. Quindi è bene combinare cibi ricchi di ferro a limone, arance o kiwi.

Lista degli alimenti che contengono ferro

Quando si vuole rimediare ad una carenza di ferro si tende ad aggiungere nella propria dieta i legumi. Sicuramente sono un’ottima idea e un tipo di cibo che fa bene alla salute, ma cercate di variare e di combinare i cibi ricchi di ferro a spezie, piante naturali e frutta che aiutano ad assimilare il ferro nell’intestino tenue. Ecco alcuni esempi:

  • Broccoli e gamberetti
  • Spinaci con uvetta, pinoli e ananas
  • Petto di tacchino con senape

Oppure vi mangiate un bel piatto di lenticchie e dopo vi fate una macedonia di arance, kiwi, mango e papaia oppure un bel succo o centrifugato fatto in casa.

I cibi che contengono maggiormente ferro e che vanno combinati con alimenti che aiutano ad assimilare il ferro nell’intestino tenue sono: Broccoli, vongole, peperoni, gamberetti, alloro, timo, spinaci, prezzemolo, rucola, ceci, indivia, aneto, cumino, senape carni rosse, origano secco, cannella, basilico, patè, curry, peperoncino, lenticchie, sardine, mais, paprika, rosmarino, pepe nero, sanguinaccio, tortore, cioccolata fondente, uova, fichi, susine, capesante e pepe nero

0 comment