Tutti conoscono Serena Williams come una grande campionessa di tennis. Ora incontriamo la vera Serena – una donna che ama ridere, cantare canzoni al karaoke e ammette che una lezione di Zumba è un allenamento troppo difficile per lei, non riesce proprio a farlo!

Chi la conosce sa che nulla è prevedibile di Serena Williams. Lei stessa dice di vedere se stessa come due persone diverse: “C’è la Serena Williams che tutti conoscono: Lei è pazza, non può fare un errore, è arrabbiata, ma a dire il vero sono quella persona per tre ore al giorno, quando gioco a tennis. Il resto del tempo sono solo Serena. Sono la tipica pagliaccia della classe”.

Serena ha passato un periodo davvero difficile: Nell’estate del 2010 ha subito un infortunio al piede che ha messo a repentaglio la sua carriera di campionessa del tennis e ha dovuto subire ben due interventi chirurgici con conseguenti stampelle e nel febbraio del 2011 è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva per embolia polmonare – a causa di alcuni coaguli di sangue nei polmoni che hanno definitivamente distrutto il tessuto polmonare.

Serena Williams allenamentoFOTO: Serena Williams si allena

Nonostante questi problemi, appena tornata a giocare ha scalato le classifiche ed è diventata la numero uno al mondo vincendo 11 titoli e più di 12 milioni di dollari in premi solo nel 2013. Tutto questo è stato possibile grazie una nuova dieta e a un nuovo piano di allenamento.

Serena utilizza i suoi soldi per aprire scuole in Africa con sua fondazione.

Quando sei stata molto male, hai pensato che non avresti mai più giocato a tennis?
In tutta onestà quando sono stata male il tennis era la mia ultima preoccupazione. Temevo solo di non tornare come prima dal punto di vista della mia salute, ma no…non ho mai pensato di aver paura che la mia carriera fosse finita. Mi chiedevo solo, starò bene?

Com’è stato finalmente tornare in campo dopo un anno di pausa?
Beh ovviamente sono tornata senza tante pretese, sapevo di non poter vincere dopo essere stata così male.

Come hai fatto a ritornare in formissima?
Io dico sempre che io odio perdere più di quanto amo vincere. Ho scritto nel mio diario che il mio obiettivo che era quello di essere in testa agli US Open di August. E’ praticamente impossibile farlo in tre settimane. Ma ho lavorato davvero sodo con il mio allenatore. Mi ha consigliato di fare nuoto per rimettere in forza i miei polmoni. Ricordo la sensazione come se dovessi annegare. Ma ha funzionato. Ho continuato a vincere e mi sono classificata 29 ° per gli US Open.

Serena Williams

Il tuo modo di giocare è cambiato dopo i problemi di salute?
Ho capito che sono davvero fortunata ad essere viva e a poter persino ancora giocare e che non è la fine del mondo se non vinco. Sono stata in grado di rilassarmi. Questo nuovo modo di pensare mi ha permesso di giocare divertendmi ed è stato bellissimo. Vorrei giocare sempre così, per divertirmi. Io gioco perché mi piace.

Hai rimpianti per tutto ciò che è successo sul campo, come i confronti che hai avuto con i giudici di linea?
Non ho rimpianti. Io non vivo nel passato. Io vivo nel presente e devo imparare a non commettere gli stessi errori in futuro.

Parlaci dei tuoi allenamenti: Come si fa a rimanere motivati?
Per me è così importante mixare tanti tipi di allenamento per non annoiarmi. Ho fato bici, ellittica, yoga, ballo, corsa.

Parlaci della tua dieta…
Io vivo con mia sorella, Venus, che ha la sindrome di Sjögren, una malattia autoimmune e quindi si cerca in casa di non acquistare cibi che possano farle del male. Prima dei suoi problemi mangiavo molto cibo spazzatura. Ho anche scoperto tre anni fa che sono allergica al grano, quindi sto cercando di mangiare cibi più sani e crudi.

Come fai a seguire la tua dieta quando sei in viaggio?
Mi piace il cibo meridionale. Non cerco di mangiare sano quando sono in South Carolina per il torneo Family Circle Cup. Mangio gamberi e grano con burro sulla parte superiore, pollo fritto e che sì mangio le frittelle di farina fritte! E il budino di banana – mmm, mmm, mmm! Mi lascio un po’ andare…e in ogni caso non amo usare la parola dieta, è decisamente una brutta parola no? Chiamiamolo “cambiamento di stile di vita”

Sembri così forte e sicuro di te stessa. Ti senti mai non a tuo agio con il tuo aspetto fisico?
Beh sì, quasi ogni due settimane. Mi sento come se posso fare meglio ed essere più magra, ma credo sia solo una cosa di noi donne.

L’immagine che hai del tuo corpo è cambiata nel corso degli anni?
Quando ero più giovane pensavo che avrei dovuto essere più come un atleta – lunga e magra – non con una figura femminile. Ma poi la gente della mia età ha iniziato a venire da me, dicendo: “Adoro il tuo aspetto fisico.” E’ stato davvero motivante. Così ho imparato a essere orgogliosa delle mie curve e a essere contenta delle mie tette enormi del mio culo grosso. Per rendersi conto di essere bella bisogna amare se stessi e devo ammettere che i complimenti dei miei fan mi hanno aiutata.

La Playlist di Serena Williams per l’allenamento

Serena Williams si allena nella pubblicità degli auricolari di Beats by Dr Dre PowerBeats2

“Just Give Me a Reason” – Rosa, con Nate Ruess

“What Does not Kill You (Stronger)” – Kelly Clarkson

“Flashdance … What a Feeling” – Irene Cara

“Fame” – Irene Cara

“Eye of the Tiger” – Survivor

“Maneater” – Daryl Hall e John Oates

4 segreti di Serena Williams

E’ negata per la Zumba. “Ma è troppo difficile!” dice. “Mi sono completamente persa. Non riuscivo a ricordare cosa fare prima. Mi sentivo una schiappa, che figuraccia!”

Sta imparando il coreano.

Il suo più grande sogno è di lavorare a Broadway. “Non ho davvero la voce per realizzare questio mio sogno, ma il canto e la danza sono troppo divertenti”, dice Serena. “Sarei anche felice di essere nel coro oppure di muovere solo le labbra.”

Serena Williams è gelosa di Carrie Underwood. “Non sono mai stata invidiosa di nessuno fino a quando ho sentito che Carrie Underwood stava facendo The Sound of Music, il mio film preferito!”, dice Serena.

0 comment